L’acido mandelico è l’ingrediente multi-tasking che potrebbe mancare nella tua beauty routine…
Scritto da Redazione

Qualche anno fa, l’idea di spalmarci dell’acido su tutto il viso poteva sembrare un incubo. Negli ultimi tempi invece, siamo diventati tutti dei big fan dei vari benefici che la nostra pelle ha ottenuto grazie all’utilizzo di peeling chimici. Sono infatti un ottimo modo per potenziare la tua routine quotidiana, essendo uno dei modi più efficaci per ottenere una pelle più omogenea, luminosa e levigata : il trucco sta nello scegliere l’acido corretto per soddisfare le esigenze specifiche della tua pelle.

Abbiamo più volte parlato dei benefici dell’acido salicilico e ialuronico, tuttavia c’è un acido meno conosciuto (ma super importante) che performa benissimo sulla pelle, l’acido mandelico.

Cos’è l’acido mandelico?
L’acido mandelico è un alfa idrossiacido (AHA) derivato dalle mandorle amare, ma è più delicato di alcuni altri AHA come l’acido glicolico e l’acido lattico. Gli AHA agiscono esfoliando gli strati di pelle morta rompendo i legami tra le cellule per rivelare una pelle più luminosa e più chiara, nonché aiutare a liberare i pori e creare un tono più uniforme.

Quali benefici ha l’acido mandelico sulla pelle?
L’acido mandelico è un ingrediente anti-età di riferimento nel mondo della cura della pelle. Funziona per accelerare il ricambio cellulare dissolvendo i minuscoli legami che tengono insieme le cellule della pelle, aiutando a rimuovere la pelle morta sulla superficie che può portare a carnagioni opache e linee sottili. Rafforza anche il collagene , uno dei mattoni della rete di sostegno della pelle che le dona compattezza.

Iperpigmentazione e scolorimento
Il malesma è una comune condizione della pelle in cui si sviluppa sul viso una pigmentazione da chiara a marrone scuro o grigiastra . È stato dimostrato che l’acido mandelico riduce il melasma fino al 50% in quattro settimane, ottenendo un colorito più uniforme.

Acne
Le proprietà antibatteriche dell’acido mandelico sono estremamente utili nel trattamento dell’acne . Aiuta anche a regolare la produzione di sebo e, a sua volta, a ridurre la comparsa di sfoghi cutanei. L’acido mandelico funziona benissimo anche con l’acne cistica.

Come usare l’acido mandelico nella tua skincare
Introduci l’acido mandelico all’interno della tua beauty routine serale, dopo la detersione e prima dell’idratazione.