7 abitudini per iniziare a vivere in modo più ecofriendly
Scritto da Redazione

Se vuoi fare la tua parte per proteggere il nostro pianeta dall’inquinamento, dai cambiamenti climatici e dalla natura distruttiva generale di noi umani, una delle prime cose che puoi fare è analizzare criticamente tutte le tue abitudini quotidiane. Quando ti siedi e ci pensi davvero, è probabile che ti renderai conto che stai utilizzando risorse naturali e contribuisci alle emissioni di gas serra più di quanto potresti pensare.

Le abitudini seguenti sono un buon punto di partenza. È importante tenere a mente: nessuna di queste abitudini cambierà magicamente l’intera condizione del nostro ambiente. Ci sono molte cose molto più grandi di te che stanno contribuendo al cambiamento climatico e consumando le nostre risorse naturali. Ma fare la tua parte è un gesto piccolo ma molto utile verso un modo più Green.

1. Smetti di sprecare cibo
Il Dipartimento dell’Agricoltura italiana stima che dal 30% al 40% dell’approvvigionamento alimentare del nostro paese sia sprecato a livello di vendita al dettaglio e di consumo. Quel cibo potrebbe aiutare a sfamare le persone che soffrono la fame . È uno sperpero di denaro e un enorme spreco di risorse ambientali. Quando il cibo viene buttato, vengono sprecati anche la terra, l’acqua, il lavoro e l’energia utilizzati per produrre, elaborare, trasportare, preparare, conservare e smaltire quelle pienze. Inoltre, secondo l’USDA, il cibo scaricato nelle discariche emette una quantità significativa di metano, un gas serra che contribuisce al cambiamento climatico. Quando fai la spesa, presta sempre attenzione alle scadenze, evita di fare scorte inutili di cibo. I supermercati sono e resteranno sempre aperti! P.S. Sposta il cibo dal frigorifero al congelatore quando sai che non potrai mangiarlo prima che scada.

2. Acquista meno plastica monouso.
Ti sei mai fermata a pensare a quanti articoli compri confezionati o utilizzi in plastica monouso ? La plastica monouso significa proprio questo: oggetti di plastica che usi una volta e poi butti via. La stragrande maggioranza delle plastiche monouso finiscono nelle discariche o nell’ambiente. I sacchetti di plastica sono un esempio, ma lo sono anche i contenitori di  in cui vengono venduti i tuoi snack preferiti, le stoviglie in plastica, le bottiglie d’acqua in plastica e praticamente qualsiasi altro articolo di imballaggio fatto in questo materiale che non riutilizzi. Cerca di fare uno sforzo e acquista articoli confezionati in vetro, un materiale più rispettoso dell’ambiente.

3. Mangia più pasti a base di verdure
La ricerca mostra che di tutti i tipi di carne che coltiviamo e mangiamo, la produzione di carne bovina ha il maggiore impatto sull’ambiente: vengono emessi più gas serra rispetto a qualsiasi altro tipo di prodotto animale. E mentre i latticini, il pollame, il maiale e le uova hanno un impatto ambientale significativamente inferiore rispetto al manzo, i cibi vegetali fanno un ulteriore passo avanti, avendo un impatto da due a sei volte inferiore sulle emissioni di gas serra e sulla terra rispetto a questi prodotti animali diversi dal manzo. Ridurre il consumo di carne può aiutare a ridurre l’impatto ambientale della tua dieta.

4. Acquista vestiti second hand
Ridurre e riutilizzare sono le due cose più efficaci che puoi fare per proteggere le risorse naturali.  Questo perché ci vuole molta energia e materiali per produrre nuovi articoli. Il fast fashion rende davvero allettante l’acquisto di vestiti nuovi costantemente: non sono costosi ed è facile stare al passo con le ultime tendenze in fatto di abbigliamento. Ma i vestiti nuovi richiedono materiali, energia e innumerevoli risorse per essere prodotti. L’acquisto di abiti vintage da negozi dell’usato o siti web second hand è un modo per mantenere fresco il tuo armadio senza chiedere di più all’ambiente. D’altro canto, prendi l’abitudine di rivendere o donare i tuoi indumenti usati invece di gettarli nella spazzatura, dove inevitabilmente finiranno in una discarica.

5. Ricerca prima di acquistare.
Ci sono così tanti marchi là fuori che stanno adottando misure per essere più eco-compatibili. Molti marchi di abbigliamento e scarpe stanno ora utilizzando materiali riciclati, riciclabili o biodegradabili nei prodotti e negli imballaggi e investono in processi eco-compatibili per risparmiare energia e rifiuti in ogni punto della catena di produzione. Prima di fare acquisti, fai qualche ricerca sull’azienda. Guarda cosa stanno facendo per ridurre il loro impatto ambientale. È comunque meglio ridurre l’acquisto di cose nuove in generale, ma se hai intenzione di farlo, acquista da aziende che stanno adottando misure per fare del loro meglio per cercare di inquinare di meno.

6. Cammina o vai in bicicletta al lavoro.
Il trasporto è una delle maggiori fonti di emissioni di gas a effetto serra , oltre la metà delle emissioni legate ai trasporti proviene da veicoli passeggeri: automobili, SUV, camioncini e minivan. Guidando meno il tuo veicolo e optando per mezzi di trasporto più ecologici come camminare, andare in bicicletta o persino prendere i mezzi pubblici (se è sicuro farlo), puoi ridurre significativamente il tuo inquinamento. Se non possiedi una bicicletta, verifica se la tua città ha un programma di sharing di biciclette a cui puoi iscriverti e noleggiare una bicicletta da utilizzare durante i tuoi spostamenti.

7. Usa l’acqua in modo più consapevole.
L’acqua è una risorsa preziosa che molti di noi danno per scontata. Conservare l’acqua è facile: richiede solo un po ‘di riflessione e l’abbandono delle cattive abitudini. Aspetta di far funzionare la lavastoviglie finché non è completamente piena. Se stai lavando i piatti a mano, non lasciare scorrere l’acqua: spegnila quando non stai risciacquando qualcosa di pulito. Stessa cosa quando ti lavi i denti. Controlla se i tuoi rubinetti, docce e servizi igienici perdono e sostituisci i vecchi infissi con altri a basso consumo idrico. Non solo la conservazione dell’acqua è più ecologica, ma è anche molto più “friendly” sul tuo conto bancario.