Come essere perfettamente imperfetti: smetti di confrontarti ed inizia a vivere
Scritto da Redazione

Uno dei maggiori problemi con il perfezionismo è che spesso si maschera da ambizione, spinta e motivazione. Tutte queste cose possono essere buone. È bello lottare per qualcosa. È bello avere sogni, lavorare sodo per raggiungere. Ma questi tratti possono rapidamente diventare ossessivi, consumanti e irraggiungibili. Il perfezionismo ha un modo malvagio di imporre standard impossibili da raggiungere su di noi. Spesso quando raggiungiamo un traguardo prefissato tendiamo ad alzare ancora di più l’asticella, cosa sbagliatissima.

Può essere davvero molto difficile cercare di essere assolutamente incredibile in tutto ciò che fai. Se vuoi scrollarti di dosso il perfezionismo, prima di tutto devi riconoscere che non fa bene. Proprio come il fumo o l’alcool, i ricercatori concordano sul fatto che il perfezionismo può essere molto dannoso per la salute . Quando noti che sta prendendo il sopravvento, metti in pausa, riordina le priorità e metti il ​​tuo benessere in cima alla tua lista di cose da fare.

Pensaci: cosa succederebbe davvero se qualcosa che facessi non fosse del tutto perfetto? Provalo con qualcosa a basso livello di rischio, come inviare un messaggio su What’s app a un tuo amico senza correggerlo, uscire senza lavarti i capelli o comprare qualcosa senza leggere prima ogni singola recensione. All’inizio, potrebbe sembrare totalmente innaturale, ma ti aiuterà a capire che davvero, non devi essere perfetta in tutto.

Prima di andare a letto, annota tutto ciò che è andato bene quel giorno e cosa ti ha reso felice. È un buon modo per ricordare a te stessa che sebbene le cose potrebbero non essere perfette, c’è ancora qualcosa di buono da trovare ogni giorno.