6 cose che probabilmente non sapevi sulla protezione solare
Scritto da Redazione

Un prodotto indispensabile per goderti il sole in tutta tranquillità è senza dubbio la protezione solare. Ma sei sicura di sapere veramente tutto su come proteggere la tua pelle nei mesi più caldi? Noi di Just You abbiamo pensato di fare un piccolo recap…

Diventa inattiva dopo due ore
“Riapplica la tua protezione solare” è qualcosa che tutti abbiamo sentito e letto un milione di volte, ma sai quanto velocemente smette di funzionare?La maggior parte dei prodotti per la protezione solare si deteriorano dopo due o tre ore di applicazione, rendendo indispensabile riapplicarla regolarmente durante il giorno per ottenere una protezione completa.

L’SPF nel tuo fondotinta non ti protegge dai danni UV.
Solo perché un fondotinta ha un minimo di SPF, non significa che ti fornisca una copertura ad ampio spettro. Molte persone si affidano al fondotinta o alle BB cream per proteggersi dai raggi del sole.
I brand beauty spesso aggiungono ingredienti come l’ossido di zinco nelle loro formulazioni, che possono offrire una leggera protezione, ma questi prodotti non includono filtri UVA nelle loro formule perché rendono il prodotto più difficile da applicare e tende a far ossidare il fondotinta.

Non c’è molta differenza tra SPF30 e SPF50
Secondo il Dr. Sturnham, “Quando si passa da un SPF30 a SPF50 esiste una protezione aggiuntiva dall’1% al 2%”. Anche l’Associazione britannica dei dermatologi sostiene che: l’SPF 30 blocca il 97% dei raggi UVB, mentre l’SPF 50 blocca il 98%. Quindi 30 sono i nuovi 50? Non proprio. Tuttavia, il Dr. Sturnham durante le sue interviste ha affermato quanto sia utile quel minimo di percentuale in più nelle persone dalla carnagione molto chiara, inclini a macchie o che stanno utilizzando farmaci fotosensibili.

Anche in aereo utilizza una crema con SPF.
I raggi UVB (quelli associati alle temute scottature solari) sono bloccati dalle finestre, tuttavia, non è lo stesso per gli UVA. I raggi UVA possono passare attraverso le finestre su un piano e causare danni negli strati più profondi della pelle, senza accorgercene. Tieni presente che gli UVA sono responsabili di un aumento dell’invecchiamento cutaneo, delle macchie scure e dell’iperpigmentazione. Pensa a quando viaggi e prendi l’aereo, sei in aria e quindi moooolto più vicina allo strato di ozono, il sole è più potente e causa più danni. In altre parole, devi indossare SPF su ogni volo, specialmente se siedi vicino al finestrino.

Non è colpa dell’ SPF se in estate aumentano le tue imperfezioni
Purtroppo i solari possono causare la fuoriuscita di brufoli e piccole imperfezioni. Questo accade perchè le creme con spf vanno a formare sul tuo viso un vero e proprio “filtro” per proteggerti dai raggi del sole.E’ molto importante struccarsi e detergere il viso ogni sera prima di andare a dormire, proprio per rimuovere ogni traccia di SPF ed scongiurare sfoghi cutanei.

Più è spessa la texture del tuo solare, più ti proteggerà (?)
I filtri solari con texture più spesse non funzionano meglio di quelle light. Idealmente il tuo solare prodotto dovrebbe oltre che proteggerti dai danni del sole, anche nutrire la pelle. Per questo motivo cerca solari che contengano nella loro formula ingredienti come glicerina, squalene, aloe vera o vitamina E!