Sexting: 4 consigli fondamentali per proteggere te stessa e la tua privacy
Scritto da Redazione

A chi non è capitato almeno una volta di scambiare messaggi o foto hot?
Nel gergo tecnico questo tipo di azione viene chiamata “Sexting”, e comprende l’invio di contenuti espliciti tramite What’s app, i DM su Instagram, Snapchat o più in generale le chat.
A volte però è importante fare un passo indietro e pensare alle impostazioni della privacy non solo del telefono ma anche delle app che usi. Forse è il momento di bloccare qualsiasi foto privata in un modo più sicuro del semplice PIN!

Con l’ascesa del sexting, è importante pensare soprattutto ai rischi in cui potresti incorrere, in primis il revenge porn, ossia la condivisione pubblica delle tue foto/video hot in rete. Prendere le dovute precauzioni per preservare la tua privacy ti permette di ridurre al minimo i rischi.

Anche le star non sono immuni a questi risvolti negativi, da Jenner Lorence a Belen, sono solo alcune delle numerose vittime che hanno visto pubblicare on line i propri scatti intimi. Ma chi sono i tuoi nemici? E’ impossibile prevederlo, potresti cadere vittima di ricatti da parte di un completo sconosciuto  o più semplicemente il tuo ex fidanzato. La sfortunata verità è che la maggior parte delle volte non bisogna  fidarsi di nessuno, ed è necessario adottare misure ferree per proteggere te stessa e la tua privacy.

1. Bye Bye Meta Dati della tua foto:
Le foto scattate con un telefono, tablet o DSLR memorizzano i dati come EXIF ​​(file di immagini intercambiabili). Questi dati includono spesso informazioni sulla posizione, la data e l’ora in cui è stata scattata una foto, l’ID del dispositivo, le impostazioni della fotocamera, l’immagine di anteprima e la descrizione. Tutto questo può essere collegato alla tua identità. Se preferisci non comunicare dove o quando è stata scattata una foto sexy, assicurati di rimuovere questi dati dalla tua immagine prima di condividerli.

2. Nascondi le tue foto hot
Adotta precauzioni per proteggere le tue foto sexy, per evitare spiacevoli imbarazzi come la vista di foto o video xxx nella tua gallery  quando sei innsieme ai tuoi genitori o più semplicemente con le tue amiche. Esistono delle app come Keepsafe , dove le immagini vengono protette utilizzando la crittografia di livello militare, l’utilizzo di password e PIN, l’impronta digitale o l’ID touch. Per un abbonamento mensile che costa meno di una tazza di caffè, puoi persino bloccare singoli album e memorizzare fino a 5.000 immagini. Meglio non rischiare no?

3.Ti puoi fidare?
Ricorda che il miglior modo per fare sexting in modo sicuro è il sesto senso. Se non ti fidi della persona con la quale stai chattando, non inviare foto o video xxx. Potresti cadere vittima di ricatti o peggio, le tue foto potrebbero finire on line.

4)Attenzione ai dettagli

Se hai tatuaggi, nei particolari o voglie sulla pelle che in qualche modo ti rendono unica e riconoscibile evita di inquadrarli durante le tue foto. In alternativa utilizza dei filtri per ritoccare e cancellare questi “piccoli” ma grandi dettagli.