Come dimenticare un ex?

Ammettiamolo, la fine di una relazione è difficile da gestire. C’è un esplosione di sentimenti, un misto di tristezza, confusione e rabbia che non lascia spazio per pensare ad altro. Doppia razione di gelato davanti ad un film romantico, sedute terapeutiche con amiche e familiari, 10 episodi della vostra serie preferita su Netflix ma siete sempre e comunque lì ad analizzare cosa sia potuto andare storto. La domanda, alla fine, è solo una: come si può accelerare il tutto e arrivare al punto in cui non si sente più nessun dolore?

Prima di tutto bisogna ricordare l’esistenza di tre fasi: compassione, chiusura e cambiamento.

E’ importante capire che è normale sentirsi nel modo in cui vi sentite: Non nascondete i vostri sentimenti, è del tutto normale piangere, sentirsi con il morale a terra e fare maratone di film romantici davanti ad un barattolo di gelato. I sentimenti di infelicità normali, è la risposta più semplice a situazioni tristi. Imbottigliare ciò che si sente potrebbe non essere la cosa più giusta da fare.

Valutate la relazione:
Individuate il tipo di rottura che state affrontando: è stata una decisione di entrambi? Chi ha rotto con chi? Fate un passo indietro e cercate di capire cosa non abbia funzionato e cosa vi ha portati alla separazione.

Circondatevi di persone che vi vogliono bene:
Una migliore amica, i genitori o un fratello maggiore, un terapeuta e un amico che vi aiuti a superare la situazione. Il supporto di chi tiene a voi è essenziale in momenti del genere.

Definite i vostri confini:
Non appena notate un miglioramento, è tempo di metterci una pietra sopra. Fate una lista di cose che dovete assolutamente evitare di fare, come ascoltare canzoni che vi ricordano momenti passati insieme o stalkerare sui social. Mentre è importante definire dei limiti per te stessa, lo è anche stare attenti a non prendere decisioni definitive quando si è presi da emozioni forti. Bloccare o eliminare sui social potrebbe portare a drammi inutili. Allo stesso tempo, potrebbe non essere la miglior opzione quella di continuare a vedere il/la vostro/a ex non appena accendete il telefono. Morale della favola? Riflettete e fate solo ciò che vi aiuta a stare meglio.

Concentratevi sui voi stesse/i:
Una volta girata pagina sarete pronti ad apportare delle modifiche. La vostra vita è cambiata e ci sono milioni di cose che potete fare ora che siete single. E’ il momento di concentravi su di voi e sui vostri obiettivi senza nessuna distrazione. Incanalate le vostre energie in un nuovo lavoro, in nuovi studi e nei vostri sogni. Stilate un elenco di sfide che avete superato e che mettono in evidenza la vostra forza, vi aiuterà a darvi la spinta per superarne delle altre.

Scoprite cosa desiderate in una relazione futura:
Imparate dalla rottura, dall’intera esperienza, e cercate di capire cosa vorreste cambiasse nella prossima relazione. Alcuni specialisti consigliano di creare una lista chiamata “DOA (Dead or Alive)”, in cui scrivere cinque principali tratti non negoziabili di cui avete bisogno nella prossima relazione.Un buon modo per capire se avete superato la separazione è analizzare quanto siete cambiate/i e i progressi avvenuti da allora.

Thank u, next:
Quando una rottura è ancora fresca, si sperimentano perdita di appetito, cattivo umore e disinteresse nell’essere sociali. Nel momento in cui notate che questi sintomi stanno andando via, vuol dire che state finalmente iniziando un nuovo capitolo della vostra vita!

 

by

natalia-d'-amario-soto Natalia D' Amario Soto

Related Articles