Come liberarsi dall’acne: Tutto quello che c’è da sapere

Grandi, piccoli, sottopelle… su una cosa siamo d’accordo: i brufoli sono una grande scocciatura! Per non parlare di quelli che nascono sul mento, ugh, odiosi!
Qui di seguito vi spiegherò cosa causa l’acne e come fare per trattare ed evitare futuri sfoghi della pelle.

lacausajustyou
“L’acne nasce quando la sporcizia rimane bloccata all’intero dei pori e si infiamma,” spiega il Dottor Hadley Re, dermatologo del New York City Skinney Medspa. Gli inestetismi del corpo tendono ad essere rosso, a crescere e a spuntare nelle aree che hanno un’alta concentrazione di ghiandole sebacee (come il petto e le spalle).Gli ormoni contribuiscono alla produzione di olio delle ghiandole, quindi, più olio produce il vostro corpo più esiste la possibilità di dover avere a che fare con gli sfoghi della pelle. Durante la pubertà e pochi giorni prima del ciclo sono i momenti in cui i livelli di olio della vostra pelle sono al massimo della loro attività, ed è qui che si innesca “l’allarme brufolo”. Altre cause? Quando il sudore e batteri rimangono intrappolati nei pori e causano infezioni dovute al sudore o indumenti stretti.

iltrattamentojustyou
Pronte a far sparire i brufoli?

Seno & Petto:
Reggiseni sportivi o top aderenti provocano sudore e questo può portare alla nascita di inestetismi della pelle. Provate a togliere questi indumenti stretti appena potete e trattate i brufoli con un tonificante a base di acido salicilico (consiglio i prodotti di Neutrogena!). Usatelo durante la notte per esfoliare e ridurre l’olio concentrato sui punti interessati. Portate sempre delle salviettine in borsa in modo da poter pulire la sporcizia accumulata dopo una sessione in palestra, per esempio. Seguite lo stesso schema di gioco per tutti i brufoli che compaiono sulla parte superiore del torace. Fate attenzione però alla puss! Se ce n’è troppa, c’è una possibilità di avere a che fare con la follicolite, un’infezione dei follicoli piliferi. “Essa può verificarsi in qualsiasi punto della pelle,” spiega il dottor King. “Se durante i trattamenti con acido salicilico o perossido di benzoile non notate miglioramenti, contattate un dermatologo.”

Schiena:
Niente è più fastidioso degli sfoghi della pelle sulla schiena. Non solo è difficile applicare il trattamento, ma dato che la pelle è più spessa è anche più difficile per i prodotti entrare in contatto e iniziare a lavorare contro l’acne. Il “breakout” sulla schiena può essere causato o amplificata dallo shampoo che usate (soprattutto se si tratta di uno a base di olio), e questo può influire con l’ostruzione dei pori. Assicurati di lavare e risciacquare i capelli prima della pulizia del corpo. Applicate poi un antibatterico a base di perossido di benzoile con un pennello adatto per il corpo. Con questo strofinate le spalle per assicurarvi di rimuovere eventuali residui di sapone. Successivamente, applicate un delicato spray contro l’acne dal momento che più facile da applicare dietro la schiena.

Fondoschiena:
So che i pantacollant sono molto comodi ma indossare indumenti da palestra tutto il tempo può causare la nascita di fastidiosissimi brufoletti sul fondoschiena. Più sono stretti i materiali più è facile per il brufolo spuntare da un momento all’altro.
Il modo migliore per trattare questo tipo di brufoli è con l’acido glicolico. I prodotti con questo ingrediente, infatti, esfoliano delicatamente e aiutano le cellule della pelle del fondoschiena. Evitate di utilizzare uno scrub in certe zone poiché potrebbe peggiorare la situazione. Se c’è solo un brufolo ad infastidirvi, tamponatelo con un trattamento specifico e mirato. Inoltre, cercate di usare sempre biancheria intima di cotone: è ideale perché non solo è confortevole, ma consente anche alla pelle di respirare e di non intrappolare nulla nei pori. Di nuovo, se non si notano miglioramenti, contattate un dermatologo. Potrebbe essere follicolite!

Braccia & gambe:
Prima di tutto assicuratevi che sia davvero un brufolo. Se si tratta di una piccola protuberanza di colore rosso che non provoca dolore potrebbe essere “pilaris cheratosi” (CP). CP tende a crearsi sul dorso delle braccia e delle gambe e si verifica quando la pelle si riforma intorno al follicolo. Si tratta di una condizione genetica che accade soprattutto nelle famiglie. Il CP può “colpire” anche le persone con pelle secca o eczema (consiglio i prodotti Eucerin!). “Ci possono essere casi di CP anche per chi non ha la pelle secca”, spiega il dottor King. “In tal caso, trattatela con una lozione a base acido lattico (12%. Consiglio i prodotti AmLactin) che aiuta appianare la pelle agendo delicatamente sopra le sue cellule. E se è proprio un brufolo? Utilizzate salviette giornaliere con estratti di acido salicilico e optate per un lavaggio/trattamento contro il brufolo sotto la doccia.

Quand’è che bisogna contattare il dermatologo?
Se la tua pelle non migliora dopo quattro settimane di trattamento (un trattamento quotidiano, costante), allora è arrivato il momento di contattare un dermatologo. Perché? L’acne corporale è molto più difficile da trattare che quella facciale. Quando si presenta l’acne in zone come schiena, fondoschiena, petto, gambe o braccia, tende ad infiammarsi più facilmente ed è difficile per delle semplici creme risolvere l’intera faccenda.Ci sono due strade che i medici seguono per curare l’acne. Per quanto riguarda l’acne del corpo, usano creme o farmaci. Per i casi più lievi prescrivono creme con perossido di benzoile o retinoidi: possono fare magie. Un retinoide è un trattamento con un alto livello di vitamina A che aiuta ad aprire i pori. Assicuratevi sempre di discutere eventuali problemi con i vostri genitori e con un dermatologo di fiducia. Preparatevi a dire “Ciao ciao!” ad una pelle piena di inestetismi!

by

natalia-d'-amario-soto Natalia D' Amario Soto

Related Articles