Perché passare dai tacchi alti alle scarpe basse

Sono stata una giovane adolescente alle prime armi con i tacchi anche io… I miei genitori non mi hanno permesso subito di indossare delle scarpe alte, nonostante molte mie coetanee le indossassero per ogni occasione eccetto la scuola. All’inizio ci rimanevo davvero male perché i tacchi per me erano davvero un sogno, poi con il passare del tempo, quando ho potuto acquistare tutti le decoltè che volevo ho capito che in realtà non sono il mio primo amore. Così ogni giorno, quando cammino per la città mi chiedo come facciano tante ragazze a resistere su quei trampoli dalla mattina alla sera, sette giorni su sette. Ammetto però in qualità di ragazza, anche un po’ vanitosa, di indossare i tacchi nello occasioni speciali. Il ballo di fine anno al Liceo, qualche serata con gli amici, qualche compleanno, a Natale, a Capodanno… mi chiedo però ancora oggi, se una ragazza possa essere davvero sexy ed elegante solo indossando i tacchi. Una ragazza Americana ha raccontato di indossare sempre scarpe alte e come , da un momento all’altro è riuscita ad odiarle. Le è bastata una semplicissima caduta mentre camminava di fianco al suo ragazzo tra un gruppo di amici appena usciti da un locale. Il suo imbarazzo è stato tale da non fargliele indossare mai più. Io penso che il tacco ha sempre il suo perché soprattutto nelle circostanze che li richiedono, ma non è necessario indossarli ogni giorno anche per andare al lavoro. Le alternative sono davvero tantissime… E voi, care lettrici di Just You, siete pro o contro le scarpe dai tacchi altissimi?
Noi vi lasciamo con le nostre sneakers preferite, comode e soprattutto glamour!

sneake

by

francesca-carnevale Francesca Carnevale

Related Articles