7 domande a Giorgia Faggi

Giorgia Faggi è la ragazza della porta accanto: Bella, simpatica e con uno stile ricercato e mai banale. Giorgia ha iniziato diversi anni fa a condividere i suoi scatti sui social, suscitando la curiosità di tantissimi suoi coetanei che l’hanno portata in brevissimo tempo ad avere un profilo Instagram ed un canale Youtube con centinaia di migliaia di visite. Qualcuno l’ha definita l’ anti Ferragni, per noi è semplicemente Giorgia, la ragazza con la quale ci piacerebbe passare un pomeriggio in giro per il centro, chiacchierando di musica e ragazzi.

1)Quando ti sei resa effettivamente conto della tua popolarità sul web?
Per quanto sia esploso tutto nei primi mesi del 2013, mi sono resa effettivamente conto della mia popolarità durante quell’estate; mi capitava spesso di andare in giro e venire fermata dalle persone che mi seguivano, per fare delle foto o anche per un semplice saluto cosa che non mi era mai capitata prima.

2)Che rapporto hai con i tuoi followers? E quali sono le cose che ami ed odi dei social network
Con i miei followers ho un bellissimo rapporto, cerco sempre di rispondere a tutti, dai semplici complimenti alle domande o curiosità più particolari. Per ora non riesco a fare delle osservazioni negative perché nonostante la mia popolarità il mio profilo non è mai stato oggetto di hateing, con commenti sgradevoli, offensivi o fuori luogo. Una cosa fantastica dei miei followers è che sono attivi, mi è capitato di chiedere aiuti o consigli e loro sono sempre stati pronti a fornirmi la soluzione migliore. Oggi i Social Network sono un ottimo biglietto da visita, ma bisogna saperli sfruttare nel modo più consono e corretto possibile perché possono diventare per tutti un’arma a doppio taglio.

3)Modella, Make up Artist, web star, chi è realmente Giorgia Faggi?
Chi sono realmente? Bella domanda! Credo che siano in pochi, soprattutto alla mia età, a poter dare una risposta chiara e definita. Io sono una semplicissima ragazza, con la particolarità dei capelli rossi e una pioggia di lentiggini che mi ha permesso di lavorare come modella, il trucco è da sempre una passione e ho avuto la fortuna di trasformarla in un lavoro. In questi anni, nonostante la mia popolarità, ho sempre cercato di mantenere la mia spontaneità, ho sempre dato un’immagine e un idea chiara e pulita ed è quello che mi piacerebbe mantenere.

4)Cosa ti piacerebbe fare in futuro?
In futuro mi piacerebbe sperimentare più cose possibili, dalla vita al lavoro, così da poter decidere con il tempo quale sia la strada più sentita e più giusta per me.

5)Just You è il primo webzine dedicato alle teenagers, tu che tipa eri da adolescente?
Sono sempre stata timida e introversa con gli altri, ma non con il mio aspetto. L’adolescenza per me è stato un continuo cambiamento, nel bene e nel male, dal taglio di capelli all’outfit, ma è stato fantastico perché mi ha permesso di comprendere le mie particolarità.

6)Cosa consiglieresti ad una ragazza che vorrebbe intraprendere un percorso come il tuo?
L’unico consiglio che darei a chi volesse intraprendere un percorso come il mio è di rimanere sempre se stessi, lasciando un attimo in secondo piano le mode o le tendenze, solo in questo modo si può sostenere la situazione. Crearsi un personaggio, anche se accattivante, con il tempo diventa difficile perché la propria personalità cercherà sempre di uscire fuori. Analizzate le vostre passioni, cioè che realmente vi sta a cuore e condividetele con gli altri, non c’è cosa migliore.

7)Quanto e come è cambiata la tua vita da quando sei sui social?
Da quando sono sui social, la mia vita non è cambiata particolarmente, proprio perché, come anticipato nella domanda precedente, sono sempre rimasta me stessa. Avere tutto questo seguito è gratificante ed è giusto prenderne il meglio come ad esempio la possibilità di confrontarsi con un bacino di utenza che nella normalità della vita non avresti la possibilità di incontrare.

by

roberto-fioravanti Roberto Fioravanti

Related Articles