Tre domande a Carola Campagna: da The Voice a “Descendants” della Disney

Una ragazza di diciotto anni con un sogno che la accompagna da anni: ecco Carola Campagna, finalista di The Voice, adesso alle prese con l’uscita del suo ep.
L’inedito con cui è arrivata in finale sarà anche la colonna sonora del film “Descendants” (incentrato sulla storia dei figli dei cattivi dei grandi classici della Disney,  in programma prossimamente su Disney Channel: la sua “Se Solo” è infatti l’adattamento italiano di “If Only”.

Un’emozione unica per chi, come lei è cresciuta a musica e film Disney: l’abbiamo incontrata per scambiare qualche battuta e farle tre domande, a metà strada tra presente, passato e futuro!

 

Chi è Carola e come ti descriveresti a chi ancora non ti conosce artisticamente parlando?

Carola è una ragazza di 18 anni molto semplice sotto vari punti di vista, dalla musica alla vita normale in famiglia! A livello caratteriale è molto determinata, a tratti testarda… Semplice l’ho già detto… Timida, molto spesso timida!

 

Se ti dico “Disney” a quale film o tuo personaggio preferito pensi per primo?

Ne ho visti di tutti i colori di film Disney: sono cresciuta con la Disney! Ho cominciato proprio a cantare con le colonne sonore della Disney, come per esempio “Il Re Leone”, “Cenerentola”, “La Bella Addormentata nel Bosco”, “Biancaneve”, “La Bella e la Bestia”… chi più ne ha, più ne metta: li ho visti quasi tutti! Se dovessi identificarmi in un personaggio… Cenerentola, secondo me! A parte che era comunque il mio personaggio preferito per l’idea del ballo al castello, del lieto fine, del principe azzurro… e poi, se riguardo un po’ la mia vita, a livello di quello che mi è successo in adolescenza mi ci ritrovo abbastanza. Cenerentola era sempre sottovalutata, in un angolino, come anche io ero sempre lì in un angolino, zitta zitta, passavo sempre inosservata quando arrivavo a scuola, certe volte mi prendevano molto in giro a scuola e arrivavo in classe incappucciata! Ero sempre in un angolino, tranquilla, non mi piaceva farmi vedere più di tanto, poi però, come Cenerentola è andata al ballo e ha conosciuto il principe azzurro, anche io ho “schiuso l’uovo” e ho fatto quello che ho fatto! Sono andata avanti, ho fatto concorsi, ho trovato nelle prese in giro una spinta, una forza in più per affermarmi, soprattutto a livello caratteriale!

 

Musicista e studentessa: come farai a far convivere queste due realtà della tua vita?
Sarà un bel match! Già nel periodo di maggio, quando c’erano i live, è stato l’ultimo mese di scuola e l’ho saltato tutto! Mi sono ritrovata la prima settimana di giugno a dover recuperare una marea di materie: sono uscita senza debiti, quindi sono uscita tranquilla e ne sono felice! Adesso però devo fare il quinto anno e sarà una bella batosta già a livello scolastico; spero sarà una bella batosta anche a livello musicale perché voglio lavorare, voglio veramente investire tanto tempo sulla mia passione, spero di riuscire a far viaggiare sullo stesso binario tutte e due le cose!

by

chiara-colasanti Chiara Colasanti

Related Articles