The Queen Of Tearling.

Nel panorama della narrativa YA dei giorni nostri sembra proprio che stia per travolgerci una nuova corrente letteraria che promette una pandemia immediata. Laddove la distopia ha impressionato le coscienze e asservito schiere e schiere di appassionati librofili (si veda il caso Hunger Games o quello ancor più recente di Divergent) esiste un «terreno» incolto pronto a essere germinato. Se pensavate di aver «visto» e letto proprio tutto, insomma, mi duole disattendervi ma non è così. Arriva per la MultiPlayer Edizioni un romanzo i cui diritti cinematografici sono stati già ceduti alla Warner e la cui protagonista sarà interpretata nientepopodimeno che da Emma Watson, attrice dalla bellezza struggente che abbiamo imparato ad amare nel suo ruolo più celebre, quello della sapientissima e dolce Hermione Granger in Harry Potter. The Queen of Tearling, questo il titolo dell’opera in questione, parto della fervidissima immaginazione della giovane Erika Johansen. Una fusione perfetta di avventura, mistero e sentimento per una storia destinata a far parlare di sé. Sì perché oltre alle vicende che la interessano e che raccontano la complicata sorte di Kelsea Raleigh Glynn, principessa costretta in esilio che parte alla volta del suo regno perduto per poterne rivendicare il trono e che durante la sua ascesa dovrà affrontare numerosi avversari, l’edizione italiana vanterà una grafica di lusso, curata dall’insigne sceneggiatore Roberto Recchioni, che per questo progetto veste gli inediti panni dell’illustratore e ci regala inserti iconografici, tavole rappresentative per ogni capitolo, una rilegatura pregiata corredata da una tasca segreta al cui interno sarà possibile rinvenire la mappa del regno di Tearling in preziosa carta pergamenata e tanto altro ancora. Un gioiello, quindi, da maneggiare con scrupolosa attenzione, quasi con sacra devozione. L’aspetto puramente testuale, invece, sarà affidato a Matteo Strukul, autore di spessore che ha commentato così l’ardua impresa: “The Queen of the Tearling è stupefacente: ha una capacità rara di fondere magnifiche e approfondite caratterizzazioni dei personaggi con delle sequenze d’azione molto intense.” La data di pubblicazione è stata fissata per il 9 luglio e sebbene possa apparire ancora lontana avremo modo di ingannare l’attesa con le sorprese e gli indizi che la casa editrice ha pensato di riservarci per alimentare interesse e curiosità.
Personalmente voglio essere fiduciosa e scommettere che il talento di Erika Johansen superi di gran lunga le mie aspettative.
Una cosa è certa, siamo avvertiti: mai, e dico mai, far arrabbiare la Regina.

by

anita-book Anita Book

Related Articles