A scuola di porta-tacco

  1. Inizia portando dei tacchi bassi, usali in ballare in giro per casa e, quando ti sentirai a tuo agio, passa ai piani più alti.
  2. Scegli un modello con il tallone chiuso che tengano ben ferma la caviglia, così sarai più stabile.
  3. Mentre cammini, ripetiti: punta, tacco, punta, tacco finché non ti risulterà naturale farlo.
  4. Oscilla con le braccia per darti più equilibrio (ma non esagerare, non sei ad uno spettacolo di danza contemporanea).
  5. Tieni le gambe dritte, le cosce chiuse e parallele tra di loro.
  6. Fai dei piccoli passettini.
  7. Convinciti: Carrie di Sex and the City riesce sempre a correre dal suo Big, tu puoi riuscire a non sembrare un dinosauro per una sera a settimana.
  8. Quando cammini immagina che un filo invisibile ti tiri in alto, tieni il busto ben dritto e il mento all’insù.
  9. Riguardati tutte le puntante di America’s Next Top Model.
  10. Quando farai il tuo Tacco-Debutto fuori dalle mura di casa scegli una serata tranquilla, con molti divani e sedie a portata di mano. Anzi, a portata del tuo piede dolorante.
  11. Stai attenta ai tombini (hai ragione, questa guida sta degenerando).
  12. Studia tutti i video di Rihanna e sarai pronta a ballare in discoteca su tacco 12.
  13. Occhio alle scale: mai lasciare fuori il tacco, appoggia tutto il piede sul gradino. Dovresti essere una Diva, non una foca monaca.
  14. A prescindere, se sai che ci sarà ghiaccio, fango o sabbia lascia a casa le tue costosissime scarpe nuove e indossa le Dottor Martens.
  15. Fatti furba, hai presente quel dolore allucinante ai piedi che rovina anche la serata più bella perché hai passato troppe ore sui tacchi? Il rimedio sono i cuscinetti il gel trasparente che puoi acquistare in farmacia o al supermercato.

DOCTOR TRIP

Dopo una serata in discoteca, arrampicata sui tuoi adorati tacchi, torni a casa con i piedi che sembrano due cotechini pronti per il cenone di Natale? Fai scendere l’acqua fredda nella vasca, aggiungici qualche cubetto di ghiaccio ed entraci fino alle caviglie; cammina avanti e indietro come se fossi in riva al mare. Poi tieni per una decina di minuti le gambe in alto (appoggiandole su dei cuscini o al muro, in pura posizione yoga). Il sollievo è assicurato.

by

vittoria-tagini Vittoria Tagini

Related Articles